Panettoni e bollicine griffate per le feste

La moda è un sistema che investe ogni ambito della quotidianità, anche quelle più inaspettate. Molti i brand che ogni anno sanciscono delle partnership con realtà gastronomiche influenti, puntando su dolci e beverage, mossi tutti da unico obiettivo: combinare il fashion con il food in un sodalizio sempre più glamour, pieno di stile, ma anche di sapori forti e gustosi. 

Questo Natale, il simbolo indiscusso delle feste, il panettone, viene griffato da diverse maison, che lo hanno trasformato in un item iconico da desiderare e quasi meno da mangiare.

MSGM firma uno dei lievitati più famosi di Milano, grazie alla collaborazione con la celebre pasticceria Cucchi, fondata nel 1936.

Oltre al panettone siglato Msgm, la limited-edition realizzata per il Natale 2022 si compone di abbigliamento, accessori e lifestyle items, che riportano i loghi combinati delle due realtà. Una commistione che ha posto l’attenzione sugli incontri che avvengono nei caffè tutti i giorni, da cui è nato il gioco di parole “Cucchi, amo” che arricchisce alcuni dei pezzi della capsule.

A celebrare le festività sotto il segno del panettone anche Marni, in collaborazione con Otb Foundation, per un progetto dalla vocazione charity con protagonista il tipico dolce lombardo.

La tradizione pasticciera siciliana di Fiasconaro è tornata a intrecciarsi con lo stile di Dolce&Gabbana in due prelibatezze: il panettone al cioccolato e i torroncini. Accanto alla straordinaria qualità delle materie prime, spicca la creatività delle confezioni in latta che custodiscono i dolci come tesori preziosi: il carretto siciliano, le maioliche, il teatro dei pupi e le primizie tipiche dell’isola diventano i protagonisti delle coloratissime confezioni intrise dell’estro di Dolce&Gabbana.

Carlo Cracco si è unito con Swarovski per reinterpretare un panettone limited edition accompagnato dalla decorazione in cristallo “little snowflake” della maison austriaca. Il dolce natalizio è poi offerto in una scatola dalla forma ottagonale con un design che coniuga l’estetica del ristorante Cracco in Galleria a Milano e la geometria dei cristalli Swarovski, nelle tonalità dell’oro, del burgundy e del verde.

Armani invece presenta la nuova collezione Armani Dolci firmata Guido Gobino, con un packaging tutto da scoprire. La collezione presenta infatti delle scatole verde smeraldo che riprendono la forma geometrica della nuova borsa la Prima con chiusura a laccio, ed un nastro personalizzato in raso blu a contrasto, per sigillare le eleganti confezioni. I colori  sono ispirati alla nuova collezione di prêt-à-porter Giorgio Armani fw 22/23. 

Per celebrare il Natale, Missoni rompe le collabo con i panettoni e scegli uno spumante. La partnership è stata stipulata con Ferrari Trento, insieme al quale presenta una speciale selezione di bottiglie decorate dall’inconfondibile pattern dello storico brand del lusso nato a Sumirago e riconosciuto in tutto il mondo per i suoi tipici motivi e trame.